Scenari (beta)- Games, V per Violenza

Scarica Flash Player per vedere il filmato.
nomestrano
  • Da: nomestrano
  • Visto: 6.391 volte
  • Data: lunedì 07 aprile 2008
 
Scenari (beta)- Games, V per Violenzanomestrano 
07 apr 2008, 13.54
Chiudi
Apri tutti i messaggi07 apr 2008, 16.42link html
07 apr 2008, 16.54link html
07 apr 2008, 17.39link html
07 apr 2008, 17.21link html
07 apr 2008, 17.29link html
07 apr 2008, 17.38link html
07 apr 2008, 17.41link html
07 apr 2008, 17.43link html
07 apr 2008, 17.44link html
07 apr 2008, 17.42link html
07 apr 2008, 17.54link html
09 apr 2008, 23.50link html
07 apr 2008, 18.16link html
08 apr 2008, 02.11link html
08 apr 2008, 08.56link html
08 apr 2008, 10.21link html
08 apr 2008, 10.31link html
Chiudi
Apri tutti i messaggi08 apr 2008, 00.47link html
Ma come me lo tiene in mano quel controller!! Si vede proprio che i videogiochi sono una cosa che non fanno parte della sua vita! Regge il controller con un evidente ribrezzo, quasi fosse un topo morto!
Per quanto riguarda la tesi del filmato, son mica tanto d'accordo io. Anche scaricare tutta la colpa sui genitori diventa troppo facile. Già che spesso devono lavorare in due per portare a casa uno straccio di stipendio, poi quando arrivano la sera devono pure farsi l'inventario di tutto quello che passano i mezzi di comunicazione? Come ha fatto notare qualcuno, a chi prestano più attenzione i figli? Al marketing fighetto, o a quello sfigato del babbo che arriva a casa la sera sporco e sfatto dopo una giornata di soprusi sul lavoro? Lo sappiamo già come va a finire! Quello riempie il figlio di botte appena gli scappa uno starnuto, altro che fare educazione! E questa è di solito la norma e non l'eccezione. L'educazione spetta sia ai genitori che alla società (se è civile).
In merito ai videogiochi, ho sempre trovato azzeccata una breve frase d'apertura posta dalla SEGA su alcuni suoi titoli in cui si avverte che il gioco è una cosa, la realtà un'altra. Insomma, videogiocatore, entri in un mondo virtuale con leggi proprie che non vanno ripetute nel mondo reale. Finchè si gioca si gioca, quando hai finito, non fare il pirla. Era scritta abbastanza bene, ma ora non ricordo le parole esatte (il concetto comunque è quello).
Anonimo
Er Puntaro
 
 
 
08 apr 2008, 13.16link html
08 apr 2008, 21.07link html
Chiudi
Apri tutti i messaggi08 apr 2008, 10.23link html
08 apr 2008, 10.32link html
08 apr 2008, 11.39link html
08 apr 2008, 13.19link html
08 apr 2008, 18.03link html
Chiudi
Apri tutti i messaggi08 apr 2008, 11.44link html
08 apr 2008, 18.02link html
11 nov 2013, 02.03link html
07 gen 2014, 07.44link html
14 apr 2008, 07.41link html
08 apr 2008, 21.03link html
08 apr 2008, 23.10link html
09 apr 2008, 10.57link html
Chiudi
Apri tutti i messaggi13 apr 2008, 16.24link html
13 apr 2008, 17.05link html